,

Zenzero e Menta: per il benessere del tuo stomaco!

Sentirsi leggeri dopo un pasto abbondante è sempre difficile. Quante volte capita che dopo aver mangiato, a casa o in giro, non si riesce a digerire bene?

Si iniziano a fare pensieri su cosa potrebbe aver causato il problema ma nel frattempo lo stomaco continua a tormentare.

 

Come sempre la natura, ed i suoi rimedi specifici, viene in soccorso diventando una grande alleata per l’organismo. In questo caso le principali piante che possono aiutare, per problemi di stomaco e digestione, sono la menta piperita e lo zenzero.

Menta Pipertia

FB_menta_piperitaLa menta piperita è una pianta erbacea stolonifera, con una radice biancastra. Fiorisce in tarda primavera-estate con fiori rosso-rosati riuniti in spighe. La si trova presente allo stato selvatico ma viene coltivata anche su larga scala per l’utilizzo terapeutico e cosmetico. La menta è da sempre utilizzata, per le sue proprietà digestive, come rimedio per i disturbi dell’apparato gastrointestinale. L’olio essenziale è ciò che la rende utile l’assunzione della menta quando si manifestano difficoltà digestive. Può favorire l’eruttazione e ridurre l’eventuale nausea conseguente ad un pasto abbondante e difficile da digerire.

Attenzione però a non esagerare perché la menta trova anche controindicazioni in caso di gastriti per cui, come sempre, se ci sono patologie che interessano l’apparato gastrointestinale, chiedere sempre al proprio medico curante.

Zenzero

Lo zenzero, o ginger in inglese, è una pianta erbacea originaria dell’Estremo Oriente. ColtivataFB_ginger soprattutto nella fascia tropicale e subtropicale, le sue proprietà sono concentrate all’interno del suo rizoma. In India ed in Cina è utilizzato in particolar modo come spezia per gli alimenti e da sempre fa parte della medicina orientale.

Lo zenzero è noto per la capacità di offrire dei benefici in presenza di disturbi legati alla digestione e non solo.  Dopo i pasti contribuisce a ridurre l’eccessiva eruttazione e l’eventuale comparsa di gonfiore addominale. La sua assunzione si è rivelata utile anche in caso di nausea: sia quella legata ai mezzi di trasporto nota come cinetosi (ad esempio la nausea che si manifesta quando si fanno tante curve) sia quella della gravidanza. In quest’ultimo caso, però, chiedere sempre il parere del proprio ginecologo.

Togliere la sensazione di pesantezza dopo i pasti è possibile, con un gesto semplice, grazie ai rimedi naturali ed alle piante officinali.

E’ opportuno però seguire sempre i buoni consigli: ossia evitare pasti troppo pesanti e soprattutto se è nota la difficoltà di digerire alcuni alimenti ridurre l’assunzione.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] più, come anche per le capsule digestione, abbiamo visto che lo zenzero è una pianta molto utile per favorire i processi […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *