,

Curiosità sulla cura e la prevenzione del raffreddore

È arrivato il periodo dell’anno in cui non si vuole uscire dal piumone la mattina, non si vuole lasciare il caldo tepore di casa per uscire fuori col freddo e magari anche la pioggia. Perché lo sappiamo, in poco tempo si rischia subito di prendersi il raffreddore o l’influenza.

fb_dco_tazza_tisana

fb_dco_medioevoDurante i primi secoli di storia la causa dei sintomi del raffreddore è rimasta ignota. Gli antichi guaritori pensavano che il raffreddore fosse causato da un veleno o da un liquido viscido. solo all’inizio del XX secolo, gli scienziati riuscirono a svelare alcuni dei segreti di questa forma influenzale. Nonostante questo non esiste anche una reale cura contro il raffreddore, bensì diversi rimedi sia farmacologici sia naturali che aiutano ad alleviare i fastidi del naso chiuso e a liberare le vie respiratorie.

Per passare tutto il tempo con il naso che cola… (lo diceva anche la nonna!) bisogna fare i fumenti o i suffumigi. Questi rimedi casalinghi per aiutare a liberare le vie nasali possono essere molto utili, soprattutto grazie all’aiuto degli oli essenziali. Soprattutto la sera prima di andare a dormire per alleviare i fastidi causati dal raffreddore.

I rimedi naturali e fitoterapici, invece, li abbiamo già visti in alcuni articoli precedenti, soprattutto per quel che riguarda lo zinco e la vitamina c.

  • I fumenti più diffusi nella cultura popolare sono quelli al bicarbonato: mettere un cucchiaio di bicarbonato in una pentola di acqua bollente, mescolare e respirare a pieni polmoni. Questo è uno dei rimedi casalinghi più utili per aiutare a liberare le vie respiratorie.fb_dco_fumenti
  • Altri particolarmenti utili sono i fumenti all’eucalipto (scopri tutte le proprietà benefiche dell’eucalipto):  utile soprattutto per la congestione nasale e per il mal di gola. Anche qui basta versare un po’ di gocce di olio essenziale in acqua bollente. Questo tipo di suffumigi è utile soprattutto la sera, per respirare meglio durante la notte.
  • Le tisane ed altre bevande calde sono ciò che aiutano più di tutte a livello naturale e casalingo. Prendere prima di andare a dormire bere un bicchiere di acqua calda, miele e limone può aiutare ad alleviare il male o la febbre, e stimolare le difese immunitarie. Lo stesso vale per latte caldo e miele.
  • Come tisana può essere anche molto utile lo zenzero: ha proprietà antinfiammatorie naturali e basta lasciare un po’ in infusione la radice per qualche minuti. Filtrare e bere la tisana anche più volte al giorno.

Durante tutto l’inverno è comunque molto utile assumere con abbastanza regolarità una buona  dose di vitamina c in modo da stimolare le difese immunitarie.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *